Pagina 3 di 6 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 51 a 75 di 142

Discussione: MOVIES!!! - Ultimi film visti, recensioni e discussioni

  1. #51
    L'avatar di Granamir
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Tv-Pa
    Messaggi
    2.522
    A mio parere doveva vincere la principessa splendente. Ma gli americani si sa che sono di parte.

  2. #52
    L'avatar di Delthaindia
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Kitten Town
    Messaggi
    1.531
    sono sulla stessa lunghezza d'onda di giova.
    joey, tu probabilmente sei legato ad un certo tipo di cinema anche per un effetto nostalgico (innerspace è anche per me un vero e proprio CULT), mentre giova porta avanti un discorso in senso lato, più vicino alla concezione forse di 'arte cinematografica'. perchè, e non me ne volere assolutamente , magari a livello cinematografico negli anni '80, tuo periodo preferito, cè qualcosina di meglio da salvare rispetto ad un lost boys, spaceballs e compagnia (io adoro quasi tutti i cult da te citati eh, alcuni sono tra i miei preferiti di sempre!)...però non sono polansky, scorsere, allen o coppola, registi che hanno raggiunto i picchi della loro carriera in quella decade.


    per il resto:

    whiplash: tipo che sono andato tre giorni su facebook ad incollare la foto del whiplash motu con la caption 'only whiplash I knew about'. bel film. ma medioso. sono i film belli e impegnati per i pubblico poco impegnato di hollywood. quelli che gli fanno dire tra se e se di essere sensibili, intellettualoidi e poi non così beceri come gli europei li dipingono (nel mondo delle arti in generale avranno sempre una soggezione verso il vecchio continente). vedi anche Sundance Festival. Un 6 e mezzo per me.

     
    e che la fine sia un americanata lo dimostra ancora il finale con la botta edonistica dove tutti vincono. se l'avesse girato un regista scandinavo il prof avrebbe chiamato a suonare l'allievo, l'allievo si sarebbe accorto di non dover suonare i pezzi che conosceva, e alla sesta battuta si sarebbe alzato e avrebbe sparato al prof (eliminando così anche la scena prima della sfuriata che fa calare nettamente il pathos dell'inter film, come se finisse a 3/4). bella la fotografia.


    birdman: mi è piaciuto moltissimo. keaton è un attore in-cre-di-bi-le.

    grand budapest hotel: uno dei migliori di anderson. certo è che la sua regia grafica dopo un ora sarebbe da spararsi in bocca, ma stavolta perlomeno azzecca trovate carine nel narrarsi della storia e la sceneggiatura è ottima.



    aspettando mad max, ovviamente----

  3. #53
    L'avatar di Taron
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    590
    Io concordo con Joey anche se in maniera "trasversale". Anche io amo gli 80, ascolto solo metallo (quindi 85% della decade in questione), ma non solo per una questione "ideologica"...per me i film degli anni80, sono in linea di massima molto più belli di quelli moderni...Robocop lo puoi vedere molte volte senza annoiare, idem Lo Squalo oppure Jurassic Park, lo stesso non si può dire di Iron Man 2, Thor il Nonsocosa, ecc...
    Poi c'è l'equivoco degli effetti speciali...Jurassic Park (di 22 anni fa!) per fare un esempio ha degli effetti molto più realistici e impressionanti dei film contemporanei, che invece hanno sempre più la grafica dei videogiochi, boh...eppure i videogiochi vorrebbero imitare sempre più fedelmente la realtà...

  4. #54
    L'avatar di JoeyCruel
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Hobb's End
    Messaggi
    2.220
    Citazione Originariamente Scritto da giova Visualizza Messaggio
    poi il paragone del canguro e del velociraptor che vuol dire
    Il canguro è la prima cosa che mi è venuta in mente... Potevo mettere anche un armadillo in Texas
    Per il Velociraptor era appunto la storia dell'estinzione... potevo mettere anche un Dodo o un Mammut...

    Citazione Originariamente Scritto da giova Visualizza Messaggio
    è come se ti fossi affezionato a una cosa (l'America e il cinema alla frank capra prima e alla spielberg/zemeckis poi) e vorresti che per sempre si riproponessero i suoi valori..
    E cosa ci sarebbe di male? L'hanno fatto per 40 anni... non si poteva continuare? I film cupi e drammatici ci sono sempre stati, ma quelli non si sono estinti, anzi, sono andati in predominio.

    Citazione Originariamente Scritto da giova Visualizza Messaggio
    cmq Jurassic Park è del 1993...
    L'eccezioni ci sono, infatti ho parlato benissimo di Dredd del 2012. E poi Last Action Hero e ben altri 5 film che adoro sono usciti nel 1993... Anche questa storia delle eccezioni conferma che la mia non sia nostalgia acritica..

    Citazione Originariamente Scritto da Delthaindia Visualizza Messaggio
    joey, tu probabilmente sei legato ad un certo tipo di cinema anche per un effetto nostalgico (innerspace è anche per me un vero e proprio CULT), mentre giova porta avanti un discorso in senso lato, più vicino alla concezione forse di 'arte cinematografica'. perchè, e non me ne volere assolutamente , magari a livello cinematografico negli anni '80, tuo periodo preferito, cè qualcosina di meglio da salvare rispetto ad un lost boys, spaceballs e compagnia (io adoro quasi tutti i cult da te citati eh, alcuni sono tra i miei preferiti di sempre!)...però non sono polansky, scorsere, allen o coppola, registi che hanno raggiunto i picchi della loro carriera in quella decade.
    Io metto da parte l'arte, potrei rispettarla, ma non è la prima cosa a cui penso.
    E' come una casa costruita artisticamente ma scomoda.
    Empire di Andy Warhol è arte ma non è un film che trasmette emozioni o perlomeno non è pane per i miei denti.
    La lista era inerente solo al 1987 ed erano i miei preferiti ovvero film che rivedo alla nausea perchè è terapeutico, di sicuro un film drammatico non potrebbe essere nella mia lista...
    Polansky e Scorsese in quell'anno non han girato film.
    Coppola ha girato Giardini di pietra, non l'ho mai visto ma se è come penso che sia, un 4 su 5 se lo prende ma di sicuro non potrà essere tra i miei preferiti.
    I due film di Allen del 1987 non rientrano nei miei canoni.
    Se si guardasse ad altri anni ecco apparirebbero film come Afterhours e King Of Comedy di Scorsese oppure Tucker: The Man and His Dream di Coppola.


    Citazione Originariamente Scritto da giova Visualizza Messaggio
    poi i tuoi riferimenti sono tutti esclusivamente sul cinema americano (e qualche cenno a quello italiano) come se il resto (quello asiatico su tutti) non contasse un *****
    Ma mi sembra ovvio perchè.
    Ti faccio un esempio.
    Hai sempre comprato Chevrolet perchè avevano quello che cercavi mentre la Toyota no. Ad un certo punto la Chevrolet si mette a produrre auto come la Toyota. Tu che fai? Ovviamente ti lamenti del declino della tua amata Chevrolet, te ne freghi di cosa fanno in Sol Levante visto che non hanno mai prodotto pane per i tuoi denti.
    Ora io m'intendo di roba occidentale, dall'Asia prendo solo elettrodomestici, come potrei osare di parlare di cinema asiatico che nemmeno so cos'è?
    Quando parlo degli anni '80 e di benessere, potrei mai riferirmi al mondo intero? Quando in Africa hanno sempre patito fame e guerra?

    Mi è davvero difficile spiegarmi. Immagina un Koala che può mangiare solo eucalipto, sai quanto gliene può importare degli spaghetti e di quante persone al mondo li giudichino il top? Lui vuole eucalipto, e non capisce perchè sia diventato così poco diffuso all'improvviso.
    E' nostalgia? No, è un bisogno.
    Ultima modifica di JoeyCruel; 18-03-15 alle 07:40
    I know 3 angels: their names are Jedi_Kunle, Mikethedrummer and MiracleMax!

    "Dicono che le brutte esperienze ti aiutano a crescere, beh, ho avuto della crescita fino a scoppiare, la scambierei volentieri con un po' di felicità"

  5. #55
    L'avatar di Taron
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    590
    Per me gli anni80 sono il top per l intrattenimento e il cinema non fa eccezione, comunque io sposterei la lancetta dell accettabile alla metà degli anni 2000...film come La compagnia dell anello, Le Crociate oppure The Road sono godibili.
    Certo Conan e' più bello del Signore degli anelli, ma dipende sempre dai punti di vista.
    Poi capita dei vedere film anni80 che rivisti ti lasciano un po' con l amaro in bocca....a me è' capitato con i Goonies, però poi ti spari un Willow e la vita ti sorride.
    Le commedie sono un caso a parte, un Porky's o una Rivincita dei Nerds sono irraggiungibili.

    Un altra caratteristica che fatico a capire e' come mai un 16enne nei film anni80 si comporta e rassomiglia ad un 25enne e i 25enni nei film odierni odierni sembrano 16enni...

  6. #56
    L'avatar di Delthaindia
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Kitten Town
    Messaggi
    1.531
    Citazione Originariamente Scritto da Taron Visualizza Messaggio
    Per me gli anni80 sono il top per l intrattenimento e il cinema non fa eccezione, comunque io sposterei la lancetta dell accettabile alla metà degli anni 2000...film come La compagnia dell anello, Le Crociate oppure The Road sono godibili.
    Certo Conan e' più bello del Signore degli anelli, ma dipende sempre dai punti di vista.
    Poi capita dei vedere film anni80 che rivisti ti lasciano un po' con l amaro in bocca....a me è' capitato con i Goonies, però poi ti spari un Willow e la vita ti sorride.
    Le commedie sono un caso a parte, un Porky's o una Rivincita dei Nerds sono irraggiungibili.

    Un altra caratteristica che fatico a capire e' come mai un 16enne nei film anni80 si comporta e rassomiglia ad un 25enne e i 25enni nei film odierni odierni sembrano 16enni...
    ahahaha bellissima l'ultima riflessione! e pure verissima!

    invece non sono d'accordo su quanto dici dei goonies: secondo me sono invecchiati non bene, ma alla grandissima (insieme a stand by me, explorers etc. - sempre parlando di fantasy/avventura per ragazzi) mentre willow piuttosto il contrario.

    Porky's e Revenge of the Nerds son film cult, godibili, che hanno segnato una generazione, ma son di una lega ancor più bassa di un qualsiasi American Pie. Mi avessi citato un qualsiasi film di Landis potevo capire, ma 'sti due sono un pò il corrispettivo americano anni '80 dei film con le pernacchie e la Guida.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente Scritto da JoeyCruel Visualizza Messaggio

    Io metto da parte l'arte, potrei rispettarla, ma non è la prima cosa a cui penso.
    E' come una casa costruita artisticamente ma scomoda.
    Empire di Andy Warhol è arte ma non è un film che trasmette emozioni o perlomeno non è pane per i miei denti.
    La lista era inerente solo al 1987 ed erano i miei preferiti ovvero film che rivedo alla nausea perchè è terapeutico, di sicuro un film drammatico non potrebbe essere nella mia lista...
    Polansky e Scorsese in quell'anno non han girato film.
    Coppola ha girato Giardini di pietra, non l'ho mai visto ma se è come penso che sia, un 4 su 5 se lo prende ma di sicuro non potrà essere tra i miei preferiti.
    I due film di Allen del 1987 non rientrano nei miei canoni.
    Se si guardasse ad altri anni ecco apparirebbero film come Afterhours e King Of Comedy di Scorsese oppure Tucker: The Man and His Dream di Coppola.
    il mio discorso era in generale, infatti ho scritto più volte 'gli anni '80, e non sull'anno preciso da te citato, (non credo comunque che non ci siano film di un livello superiore ad uno Spaceballs nell'87...mmmm---- FULL METAL JACKET?...Arizona Junior? L'ultimo Imperatore? Il cielo sopra berlino? tanto per citare i 'classici') ed era assolutamente incentrato sul fatto che la nostalgia egata alla soggettività non voglia dire un ciufolo
    Per farla breve capisco i gusti personali e la soggettività dei gusti ma il cinema è anche un arte evoluta, spiegata ed è comunque un linguaggio. A me puoi anche dire che per te Kubrick o Lynch son delle mattonate e non te li vedi, ma devi anche ammettere che sei una testa di pene che di cinema non ne capisce (o non se ne interessa) se mi dici poi di amare Tranformers (il fatto che a te diverta è altra cosa). Perché se io sono un ascoltatore e conoscitore della classica e te mi vieni a dire che i Ricchi e Poveri alla fine son pure meglio io poi ti posso pure sputare in un occhio.:lol (è un esempio eh, il 'te' è riferito in generale, non alla tua persona e/o ai tuoi gusti, sennò poi mi si dice che uso toni aggressivi e che attacco le persone )

    La soggettività è labile. Perché Belen può piacere più o meno, ma è oggettivamente una **** incredibile (meglio quando c'aveva meno acidi e siliconi in faccia)

    Comuqnue mi son visto Fury con Pitt e il tipo figlio di indy e amico degli Autobot e cavolo ragazzi che bomba!!!
    Qualcuno lha visto?
    Il regista è lo stesso di qualche Fast and Furious (visto solo il primo) e End Of Watch di due anni fa (anche quello interessante).
    Come il Save Private Ryan ma senza Tom hanks e i lustrini americani da lacrima facile. Bellissimo

    Ragazzi date una visione perchè merita. Uno dei milgiori film di guerra degli ultimi 20 anni. Qui c'è il trailer che fa un po' kagare però...
    Ultima modifica di Delthaindia; 19-03-15 alle 10:30

  7. #57

    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    roma
    Messaggi
    77
    Sono d'accordo con Delthaindia, Joey tu parli di declino del cinema in generale, ma in verità ti riferisci al tuo genere preferito, quello di azione e avventura statunitense. In quel caso ci posso pure stare, anche se ci sono buoni esempi anche negli ultimi anni, gli anni 80 sono stati la loro età dell'oro..
    Cmq Joey ieri ti ho pensato.. mi sono visto The Assassination con Sean Penn, una palla terribile, lui più sfigato che non si può, quando uccide il suo cane ho cambiato canale.. ahahah

  8. #58
    L'avatar di Taron
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    590
    Porky's non è di bassa lega Delta...è una ricostruzione fatta molto bene degli anni50 con personaggi incredibili ed irripetibili, La riv dei Nerds è di legga molto più bassa, ma è divertente e non annoia...American Pie è lo stesso discorso di prima...i protagonisti hanno la stessa età dei protagonisti di Porky's ma ne sembrano i figli...non sopporto questa cosa.
    I film di Landis sono molto belli, ma Porky's non è da meno...è veramente molto accurato nella realizzazione.

    Comunque si parla tanto di anni 80 e per me i migliori nel ricrearne l'atmosfera son:

    Karate Kid 1- il dramma dell'adolescenza fatto film, sembra un filmetto ma è crudo e feroce come pochi nei contenuti

    Over the Top- La spacconeria conta poco...quì si respirano gli 80 da ogn inquadratura

    Lost Boys- da ex skater non posso ignorare questo gioiello girato nella mitica città di Santa Cruz, con la nota omonima ditta produttrice di skateboards, inoltre il mood orrorifico che si respirava era proprio quello, colonna sonora eccellente.

    Thrashin Corsa al Massacro- se avete mai posseduto uno skate sapete di cosa parlo

    Crazy for you, con Modine, film sulla lotta come sport scolastico agonistico.

    Commando. Ha disegnato l'immaginario di un epoca, la spacconeria non la considero proprio, senza morti ammazzati mi sarebbe piaciuto lo stesso

    Sid e Nancy. siete stati ragazzini cattivi: io si!

    Robocop: il lato malato e marcio della società.

    La Mosca: il lato oscuro dell'animo umano, la carne e la mente e la loro opposizione.

    Poi, ben diversa, è l'atmosfera dei primi anni80, sempre molto godibile ma molto legata ai 70 ed i capolavori fioccano: Conan il Barbaro, American Werewolf in London, Fog di Carpenter, Stati di Allucinazione, Blue Brothers, I gurrieri della notte, che è del 79 ma è la quintessenza dei primi80.

  9. #59
    L'avatar di JoeyCruel
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Hobb's End
    Messaggi
    2.220
    Citazione Originariamente Scritto da giova Visualizza Messaggio
    Sono d'accordo con Delthaindia, Joey tu parli di declino del cinema in generale, ma in verità ti riferisci al tuo genere preferito, quello di azione e avventura statunitense. In quel caso ci posso pure stare, anche se ci sono buoni esempi anche negli ultimi anni, gli anni 80 sono stati la loro età dell'oro..
    Cmq Joey ieri ti ho pensato.. mi sono visto The Assassination con Sean Penn, una palla terribile, lui più sfigato che non si può, quando uccide il suo cane ho cambiato canale.. ahahah
    Ah! Ah! Ah! Troppo bella sta storia....
    Comunque sì io parlo del declino del mio tipo di cinema, che non era affatto un cinema da buttare, ma anzi a sentire certi giovani se ne sente proprio il bisogno che si vedano certe cose per diventare meno tristi e cinici...

    Citazione Originariamente Scritto da Delthaindia Visualizza Messaggio
    invece non sono d'accordo su quanto dici dei goonies: secondo me sono invecchiati non bene, ma alla grandissima (insieme a stand by me, explorers etc. - sempre parlando di fantasy/avventura per ragazzi) mentre willow piuttosto il contrario.
    Devo dire che non so cosa scegliere son tutti tra i miei preferiti... Tranne purtroppo Explorers... e dico purtroppo perchè tra cast e regia prometteva una bomba invece mi ha lasciato alquanto freddo...

    Citazione Originariamente Scritto da Delthaindia Visualizza Messaggio
    Porky's e Revenge of the Nerds son film cult, godibili, che hanno segnato una generazione, ma son di una lega ancor più bassa di un qualsiasi American Pie. Mi avessi citato un qualsiasi film di Landis potevo capire, ma 'sti due sono un pò il corrispettivo americano anni '80 dei film con le pernacchie e la Guida.
    Questi sono proprio il tipo di film che non mi piacciono, non riesco nemmeno a guardarli, sono l'anti Joey. Anche perchè gli anni '50 di Porky's paiono gli anni '60... per me gli anni '50 sono quelli di Ritorno Al Futuro...

    Citazione Originariamente Scritto da Delthaindia Visualizza Messaggio
    non credo comunque che non ci siano film di un livello superiore ad uno Spaceballs nell'87...mmmm---- FULL METAL JACKET?...Arizona Junior? L'ultimo Imperatore? Il cielo sopra berlino?
    A livello artistico non so, a livello personale sono tutti film completamente opposti alla mia idea di cinema terapeutico... tranne ovviamente Arizona Junior che lo adoro ed è tra i miei preferiti... come ho fatto a dimenticarlo???

    Citazione Originariamente Scritto da Delthaindia Visualizza Messaggio
    Per farla breve capisco i gusti personali e la soggettività dei gusti ma il cinema è anche un arte evoluta, spiegata ed è comunque un linguaggio. A me puoi anche dire che per te Kubrick o Lynch son delle mattonate e non te li vedi, ma devi anche ammettere che sei una testa di pene che di cinema non ne capisce (o non se ne interessa) se mi dici poi di amare Tranformers
    Secondo me il discorso è un po' complesso... io posso riconoscere che artisticamente sono validi ma vedo che emozionalmente non mi servono.
    Anche perchè io divido il cinema in tre zone, la zona rossa ovvero il cinema impegnato (ovvero quello artistico) e la zona blu ovvero il film prodotto e fine a stesso per esempio i film di Michael Bay oppure i cinepanettoni...
    La terza zona, quella centrale è definita da Tim Burton come "giocattolo complicato" ed è lì che mi accoccolo e sto bene.
    Quindi se uno mi dice Arancia Meccanica o American Pie? Io rispondo Breakfast Club, me ne frego di cosa è oggettivamente artistico.
    Perchè il mio problema come ho detto è che non c'è più pane per i miei denti perchè la zona centrale o è definitivamente scomparsa o si è trasformata in qualcosa di indigeribile e ci si ritrova quasi sempre agli estremi.

    Per fortuna al circolo Sunset Strip propongo ogni lunedì un film terapeutico, per me e per i soci, la maggior parte anni '80 ma tutti piacevolmente positivi.
    Cosa che i suddetti artisti riescono a fare poche volte, perchè puntano sul dramma.
    Clint Eastwood è uno dei pochi che ci riesce (non sempre, eh!), anzi... perfino in un dramma riesce ad essere positivo... cioè in Gran Torino riesce a far digerire qualunque cosa... perchè il messaggio è sempre "tosto".
    I know 3 angels: their names are Jedi_Kunle, Mikethedrummer and MiracleMax!

    "Dicono che le brutte esperienze ti aiutano a crescere, beh, ho avuto della crescita fino a scoppiare, la scambierei volentieri con un po' di felicità"

  10. #60
    L'avatar di Taron
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    590
    Il messaggio positivo...ahi. Joey mi pare di capire che tu sei un fan dello street/sleazy/glam metal ottantiano...o sbaglio? Tralasciando i cliché mi pare che ci troviamo nell ambito del nichilismo in una delle sue forme più sincere, di positivo c e veramente molto poco, personalmente adoro capolavori come Shout at the Devil o Appetite for Destruction, parliamo comunque di messaggi veramente negativi, non che sia un male, personalmente adoro i messaggi negativi...non capisco molto il tuo glorificare una leggerezza che negli 80 esisteva per l uomo medio, piuttosto che per chi si muove nel tuo ambito culturale.
    Quando a the Wrestler si sentono i Guns e Rourke dice che negli 80 ci si voleva solo divertire commette un errore, non è appetite esattamente un opera divertente, tutt' altro...spacciatori, prostitute, eroinomani...
    Forse era più adatto Micheal Jackson o Lionel Richie a quello scopo.

  11. #61
    L'avatar di JoeyCruel
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Hobb's End
    Messaggi
    2.220
    Citazione Originariamente Scritto da Taron Visualizza Messaggio
    Il messaggio positivo...ahi. Joey mi pare di capire che tu sei un fan dello street/sleazy/glam metal ottantiano...o sbaglio? Tralasciando i cliché mi pare che ci troviamo nell ambito del nichilismo in una delle sue forme più sincere, di positivo c e veramente molto poco, personalmente adoro capolavori come Shout at the Devil o Appetite for Destruction, parliamo comunque di messaggi veramente negativi, non che sia un male, personalmente adoro i messaggi negativi...non capisco molto il tuo glorificare una leggerezza che negli 80 esisteva per l uomo medio, piuttosto che per chi si muove nel tuo ambito culturale.
    Quando a the Wrestler si sentono i Guns e Rourke dice che negli 80 ci si voleva solo divertire commette un errore, non è appetite esattamente un opera divertente, tutt' altro...spacciatori, prostitute, eroinomani...
    Forse era più adatto Micheal Jackson o Lionel Richie a quello scopo.
    In verità è proprio quella la potenza che avevano gli anni '80 che invece non c'è più.
    Per lo Sleaze Metal è lo stesso discorso di Miami Vice che ho fatto sopra: non conta di cosa parli ma come ne parli, come te lo pongono.
    Le tematiche dello Sleaze potrebbero squallide o deprimenti se prese senza musica e senza quel sottotesto di lotta urbana che le permane.
    Perchè le bands Sleaze sono degli anti-eroi, dei Conan urbani, che attraversano la zona pericolosa della città.
    Si mischiano con il peggio ma si stagliano sempre per le loro qualità.
    Totem di questa ideologia è l'inno "Youth Gone Wild" degli Skid Row.
    Il Thrash Metal a livello di testi è spesso super impegnato ma non ti opprime con un messaggio di autocommiserazione ma piuttosto un messaggio di azione.
    Per Shout At The Devil... dietro l'occultismo da serie B ci sono 4 ragazzi dipendenti dall'adrenalina e che fanno di tutto per averla.
    E' uno dei miei album top, tanto che ho una giacca jeans ricoperta con pezzi dei testi di quell'album, una frase totale è "Together we stand for the youth" oppure proprio come inizia l'album stesso,
    It has been written
    "Those who have the youth
    Have the future"
    So come now, children of the beast
    Be strong
    And Shout at the Devil
    Io ci vedo tanto ottimismo e positività da far paura... Sii forte, nulla può abbatterti, devi essere invincibile.
    Il messaggio positivo è quello che ti pone ad essere attivo e non passivo.
    Quindi non solo commedie e avventure ma anche polizieschi, in cui per forza di cose si ha contatto con il lato orrendo della società, ad esempio un film come Arma Letale ti scuote senza tanti "per favore" e ti carica di energia sebbene ci sia il lato oscuro di Riggs, lato oscuro che viene prontamente spento.
    All'uscita del cinema sei carico e pronto per affrontare la vita, perchè il tuo eroe ce l'ha fatta, quindi anche tu devi farcela, Danny Madighan insegna.
    I know 3 angels: their names are Jedi_Kunle, Mikethedrummer and MiracleMax!

    "Dicono che le brutte esperienze ti aiutano a crescere, beh, ho avuto della crescita fino a scoppiare, la scambierei volentieri con un po' di felicità"

  12. #62
    L'avatar di Taron
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    590
    Il tema del degrado urbano e' strettamente legato agli anni 70-80 sulla base della distinzione in varie sottoculture giovanili e al concetto di "undergound"...prima le cose accadevano "per strada" ora su facebook, e' un mondo che non tornerà più, purtroppo.
    Comunque un film come The Warriors detto' legge e stile.
    In ogni caso quel modo di fare "positivo" (ora ho capito meglio cosa intendevi dire) e' proprio tipico della decade e considerato dai fruitori come estremamente ingenuo e infantile, insomma se paragoni i testi dei Venom con quelli di Burzum e' come paragonare un bambino delle elementari ad un Byron.

    Poi i tipi dello sleaze in generale erano dei duri, con Breakfast Club si sarebbero pisciati sotto dalle risate, Axl Rose nel video di Welcome to.... si sottopone alla cura Ludovico di Arancia Meccanica, ricordiamo che per motivi anagrafici il background dei musicisti anni80 , soprattutto nel metal sono i fine60/inizio70, la cosiddetta contro cultura del 68 bastardizzata ed estremizzata, non certo le mammolette del brat pack.����
    Molti di loro erano eroinomani...eroinomani...rendiamoci conto della pesantezza di questa parola...e di quali azioni sono sottintese a questa condizione esistenziale estrema...come altre poche cose possono essere. Gli Exodus, band cardine del thrash e dei testi alla "spacchiamo tutto" mischiando occultismo e spacconeria di periferia, erano tutti eroinomani, che vivevano in mezzo alle gang, la potenza primordiale era in realtà disperazione.
    Ultima modifica di Taron; 20-03-15 alle 15:56

  13. #63
    L'avatar di JoeyCruel
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Hobb's End
    Messaggi
    2.220
    Citazione Originariamente Scritto da Taron Visualizza Messaggio
    Poi i tipi dello sleaze in generale erano dei duri, con Breakfast Club si sarebbero pisciati sotto dalle risate, Axl Rose nel video di Welcome to.... si sottopone alla cura Ludovico di Arancia Meccanica, ricordiamo che per motivi anagrafici il background dei musicisti anni80 , soprattutto nel metal sono i fine60/inizio70, la cosiddetta contro cultura del 68 bastardizzata ed estremizzata, non certo le mammolette del brat pack.����
    Molti di loro erano eroinomani...eroinomani...rendiamoci conto della pesantezza di questa parola...e di quali azioni sono sottintese a questa condizione esistenziale estrema...come altre poche cose possono essere. Gli Exodus, band cardine del thrash e dei testi alla "spacchiamo tutto" mischiando occultismo e spacconeria di periferia, erano tutti eroinomani, che vivevano in mezzo alle gang, la potenza primordiale era in realtà disperazione.
    Sì sono d'accordo, anche se pensi alla citazione del fantastico film del 1971 Vanishing Point fatta dai GNR nel pezzo del 1991.
    Di certo non era gente che andava a braccetto con il mio concetto di film capresque, però la loro attitudine è quella che conta.
    Anche perchè questa gente in un modo o nell'altro è uscita dal fango e ha fatto qualcosa di memorabile e leggendario.
    Certo i GNR sono poi stati schiacciati dal loro successo, ma la maggior parte delle bands invece è riuscita a cavarsela.
    Gli Exodus sono ritornati sulle scene con un disco incredibile quest'anno e per aver fatto quello che hanno fatto, stanno anche troppo bene.
    Michelangelo Buonarroti ad esempio non era uno stinco di santo ma tutta le porcherie che ha fatto vengono annichilite di fronte ai suoi capolavori.
    Contiamo poi che un drogato ricco non è un drogato qualsiasi. Sono entrambi squallidi e tristi e tutte le qualità negative legate a questa situazione ma il ricco ha possibilità di uscirne...
    Ed infatti è qui la "positività", gente che esce dal fango, dalle peggiori situazioni, non si abbatte e lotta.
    E' la differenza tra Blackie Lawless dei WASP e Kurt Cobain dei Nirvana, situazioni familiari simili, reazioni completamente opposte, anni '80 VS anni '90.

    Ho fatto il confronto tra un mio film ideale e come This Must Be The Place... mi piace talmente tanto il film a sinistra che pagherei non so cosa per vederlo!
    I know 3 angels: their names are Jedi_Kunle, Mikethedrummer and MiracleMax!

    "Dicono che le brutte esperienze ti aiutano a crescere, beh, ho avuto della crescita fino a scoppiare, la scambierei volentieri con un po' di felicità"

  14. #64
    L'avatar di Taron
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    590
    Certamente la reazione 80 era diversa, perchè proporre il "perdente" non era economicamente conveniente. Comunque avrò sentito milioni di volte Metal Command da Bonded by Blood e per quanto il pezzo sia eccezionale i testi sono terribilmente scemi.
    Il mio album metal preferito è comunque Heaven and Hell dei Black Sabbath, poche pose solo sostanza. Il mio film preferito? Probabilmente Conan il Barbaro.
    Altro "gran film" in puro 80style è Alterazione Genetica con Corey Haim del 1988, il libro di koonz da cui è tratto è molto bello. Devo virgolettare il titolo perchè per un non-appassionato di Horror e di 80 si troverà di fronte un po di spazzatura seria...so riconoscere i limiti delle cose che mi piacciono.
    P.s. Io ho ancora lo smanicato jeans con dietro il toppone di Holy Diver.
    Un altro paradosso da nuovo millennio? Da quando sono ragazzino vedo film horror, ma quando mia moglie guarda Gray's Anatomy spesso mi viene il voltastomaco, scene truci oltre ogni dire, perchè in un contesto reale vedi quello che può succedere in un ospedale, invece i film horror per me sono finzione quindi non avverto mai disgusto. Strano eh? ovviamente il voltastomaco me lo da anche la trama del telefilm, gli attori, le location "trendy", insomma tutto un vomito.
    Ultima modifica di Taron; 20-03-15 alle 21:05

  15. #65
    L'avatar di JoeyCruel
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Hobb's End
    Messaggi
    2.220
    Citazione Originariamente Scritto da Taron Visualizza Messaggio
    Certamente la reazione 80 era diversa, perchè proporre il "perdente" non era economicamente conveniente. Comunque avrò sentito milioni di volte Metal Command da Bonded by Blood e per quanto il pezzo sia eccezionale i testi sono terribilmente scemi.
    Il mio album metal preferito è comunque Heaven and Hell dei Black Sabbath, poche pose solo sostanza. Il mio film preferito? Probabilmente Conan il Barbaro.
    Altro "gran film" in puro 80style è Alterazione Genetica con Corey Haim del 1988, il libro di koonz da cui è tratto è molto bello. Devo virgolettare il titolo perchè per un non-appassionato di Horror e di 80 si troverà di fronte un po di spazzatura seria...so riconoscere i limiti delle cose che mi piacciono.
    P.s. Io ho ancora lo smanicato jeans con dietro il toppone di Holy Diver.
    Un altro paradosso da nuovo millennio? Da quando sono ragazzino vedo film horror, ma quando mia moglie guarda Gray's Anatomy spesso mi viene il voltastomaco, scene truci oltre ogni dire, perchè in un contesto reale vedi quello che può succedere in un ospedale, invece i film horror per me sono finzione quindi non avverto mai disgusto. Strano eh? ovviamente il voltastomaco me lo da anche la trama del telefilm, gli attori, le location "trendy", insomma tutto un vomito.
    Sì dai non era il massimo come testo quello degli Exodus ma mi stra gasa...
    Heaven & Hell gran album di certo... capolavoro...
    Gran bella roba quel toppone... comunque io ancora mi vesto come un 16enne ora vorrei aggiungere solo qualcosa di più Miami Vice al mio guardaroba...
    Conan di sicuro è uno dei miei preferiti, ora sto guardando il cartone del 1992 e si mangia a colazione il remake...
    Grey Anatomy sì... un una bella collezione di vomito...

    Ma stiamo andando un po in OT.. forse pure troppo... per tornarci... ecco il film che forse diverrà il mio preferito del 2015... io non vedo l'ora che esca...
    Dateci un'occhiata è la cosa più over the top che possiate immaginare ed è curato al massimo perfino la OST è scelta con oculatezza.
    I know 3 angels: their names are Jedi_Kunle, Mikethedrummer and MiracleMax!

    "Dicono che le brutte esperienze ti aiutano a crescere, beh, ho avuto della crescita fino a scoppiare, la scambierei volentieri con un po' di felicità"

  16. #66
    L'avatar di Delthaindia
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Kitten Town
    Messaggi
    1.531
    Taron secondo me Porky's non ha proprio nullo di 'ricerca' sociologica degli anni '50. Ma proprio niente. E te lo dico con il dvd alla mia destra. E' una commedia frivola e scialba, che ha fatto proselitismi, è diventata cult ed è godibilissima, ma rimane sempre una mezza ciofeca a livello CINEMATOGRAFICO (perchè poi vediamo anche di cosa si parla eh...di cinema o di film in generale? perchè se si parla di Cinema io alcuni nomi neanche li voglio leggere).

    Cioè, così su due piedi, se mi voglio vedere una commedia ambientata negli anni '50 mi guardo American Graffiti. Se voglio una roba demenziale ambientata negli stessi anni ma girata a posteriori 'a la Porky's' vado su Animal House come unf uso (di qualche anno prima, è vero, ma superiore, meno triviale (perchè il sesso cè e come ma non di prendono ***** al volo da buchi nelle toilette- e che presenta gli stessi elementi - ovvero una descrizione a posteriori e canzonesca di una determinata società ancora pienamnete a stelle e strisce...sogno americano eccetera).

    Solo questo. Porky's non è una commedia intelligente. E' un film cult. Ma un film di bassa lega Taron. Ma proprio bassa eh. Come lo è 'La soldatessa alle grandi manovre'...non ha la pretesa di essere vero come affermi tu, e quindi di illustrarti una società (aahhaah, ma cosa gli frega?) ma solo quella di avere una narrazione che ti farà vedere tette, culi, qualche battuta e ancora culi. Ragazzi qua non si scappa su. Ora a me potete dire anche ghe lu ghrisht' è muort' da u sonn, ma io poi vi ci mando (simpaticamente)
    Quindi quando mi si dice che è una ricostruzione fatta con tutti i crismi degli anni '50 mi sbellico, perché non è completamente vero e sopratutto non è quello lo scopo del film: gli anni '50 son solo uno scenario che permette di giocare su certi argomenti perché la società americana nel dopo guerra era la vera società naif, che qui è comunque pitturata sulle donne. Ma al contrario di AH, dove la scelta dei 50 è funzionale alla narrazione (come si vedrà nei titoli di coda) qui invece no. Ambientarlo negli anni '50, '60 o '80 non avrebbe cambiato il nulla di una virgola, aldilà della cornice di capelli, golfini e macchine con colori pastello- Non ci sono riferimenti culturali, mentre in Ah, così su due piedi, troviamo i primi reggimenti di soldati del college istituiti per la guerra in Corea, il SOUL e il rapporto bianco-nero all'interno di diversi contesti, la politica vera di quegli anni con tanto di riferimenti, addirittura alcuni rimandi a film....e il discorso continua e sarebbe lungo)

    Poi oh se mi paragoni i film di Landis con Porky's (***** Porky's) lets agree to disagree perchè no. Ma proprio no. Non mi puoi dire che un Blues Brothers e un Animal House sono al pari di Porky's. Perchè poi bestemmio e bestemmia anche la mia laurea triennale in cinema presa al dams ormai quasi 10 anni fa. anzi, credo che per un affermazione del genere ci sia la pena di morte in almeno due terzi del mondo occidentale. Dai, su, questa 'nse po' sentì.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente Scritto da Taron Visualizza Messaggio
    Certamente la reazione 80 era diversa, perchè proporre il "perdente" non era economicamente conveniente. Comunque avrò sentito milioni di volte Metal Command da Bonded by Blood e per quanto il pezzo sia eccezionale i testi sono terribilmente scemi.
    Il mio album metal preferito è comunque Heaven and Hell dei Black Sabbath, poche pose solo sostanza. Il mio film preferito? Probabilmente Conan il Barbaro.
    Altro "gran film" in puro 80style è Alterazione Genetica con Corey Haim del 1988, il libro di koonz da cui è tratto è molto bello. Devo virgolettare il titolo perchè per un non-appassionato di Horror e di 80 si troverà di fronte un po di spazzatura seria...so riconoscere i limiti delle cose che mi piacciono.
    P.s. Io ho ancora lo smanicato jeans con dietro il toppone di Holy Diver.
    Un altro paradosso da nuovo millennio? Da quando sono ragazzino vedo film horror, ma quando mia moglie guarda Gray's Anatomy spesso mi viene il voltastomaco, scene truci oltre ogni dire, perchè in un contesto reale vedi quello che può succedere in un ospedale, invece i film horror per me sono finzione quindi non avverto mai disgusto. Strano eh? ovviamente il voltastomaco me lo da anche la trama del telefilm, gli attori, le location "trendy", insomma tutto un vomito.
    secondo me il vostro errore è che tentate di proteggere e di imbellettare film appartenenti ad un periodo fortemente nostalgico dandogli meriti che non hanno. tutti amiamo i film da voi citati. ma non posso dire, da amante del cinema, che il mo film preferito è Conan Il Barbaro o Over the Top. Dai suuu. Sia ben chiaro, quando li davano su italia1 li guardavo sempre e li registravo come fate voi, con tutti i film elencati, ma poi a 30 anni non posso pensare che un Porky's (o chi per lui) sia superiore ad un ?Impero del Sole' tanto per fare un esempio di un film uscito nell'anno '87...


    il mio errore invece è tentare di parlare di arte cinematografica (che è un linguaggio e che va studiato) mentre qua si parla di film d'intrattenimento nella maggior parte dei casi. Quindi chi sono io per dirvi di guardarvi La nouvelle Vague se poi alla fine a voi vi garba Michael Bay (o qualsiasi altro regista medioso di action anni '80)?

    Non dico che non possiate preferire un film ad un altro, quello è soggettivo, ma è oggettivo che un qualsiasi film di Scorsese o De Palma sia superiore ad un Lost Boys, trashin e Commando.

    Ma basterebbe vedere la differenza di giudizi e voti di pubblico e critica tra un Porkys (media del 6) e un Animal House (media dell'8 e di soli 3 anni e mezzo prima) su un qualsiasi sito che fa da cinema database. E' vero, non sono certo il Vangelo, ma danno una panoramica generale molto bilanciata sulle pellicole...e Porky's è da tutti considerato una pellicola appena sufficiente (a livello cinamatografico eh, poi se a te ti ci piglia bene, sei nostalgico, e rimane il tuo film preferito bon per te) mentre Ah è considerato a ragione un mezzo capolavoro

    ancora una volta nel mode più tranquillanza del mondo e ancora una volta un ******* che alla terza riga smetteranno tuti di leggere. olè ffiuuuu che dura la vita nel 2015. il vostro amato Reagan ha anche eliminato la vergogna del 'non sapere' e di conseguenza la curiosità di apprendere. adesso tutto è soggettivo, tutto è bello e tutte le opinioni devo essere condivise e rispettate. olè (x2)
    Ultima modifica di Delthaindia; 21-03-15 alle 13:03

  17. #67
    L'avatar di Taron
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    590
    Permettimi di dissentire Deltha...per me l ambientazione e la contestualizzazione di un film e' ben riuscita quando e' credibile e ben realizzata...Porkys ha un ambientazione perfetta, tutto e' perfetto, dalle location, alle macchine alle facce dei protagonisti, i filmacci italiani che hai citato sono proprio robaccia, altro che Porkys...ovvio che certe scene sono un po sopra le righe ed erano magari evitabili. L ambientazione anni50 vuole un po' cavalcare il successo di Grease, sia ambientare le vicende in un clima spensierato e positivo. Certo American Graffiti come film e' strepitoso, ma ciò non sminuisce Porkys, che ricordiamo e' una commediola diventata un cult, ma realizzata non una ma due spanne sopra la concorrenza. C erano dei cloni pazzeschi in giro, uno dei peggiori era Zattere, pupe, porcelloni e gommoni...un po' come il Pierino "ciotto" o il Pierino "secco" che cercavano di imitare Alvaro Vitali.

  18. #68
    L'avatar di Alex Tajalan
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Località
    Francia
    Messaggi
    743
    ah le famose lauree triennali che rendono la propria parola assoluta e indiscutibile... tipico davvero.

  19. #69
    L'avatar di Delthaindia
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Kitten Town
    Messaggi
    1.531
    Citazione Originariamente Scritto da Alex Tajalan Visualizza Messaggio
    ah le famose lauree triennali che rendono la propria parola assoluta e indiscutibile... tipico davvero.
    beh sai, cè chi studia e chi non lo fa, mi sembra logico che se ho studiato un argomento a fondo possa poterne parlare con più cognizione di causa. poi se pensi che i miei studi non valgano niente spiegami perché e ne discutiamo.

    ho espresso il mio pensiero e lho argomentato in modo esauriente mi sembra (siete voi che scrivete a ragione che 'faccio i pipponi') quindi le cose son due: o non comprendi ciò che ho scritto oppure ti palesi solo per provocare, come fai sempre.
    e poi, scusa, ma tu eri nella discussione fino ad adesso, non ho mica capito?! se vuoi partecipare porta tue opinioni e argomentale, le leggeremo volentieri.

    ah, no, già, scusa, a te mica interessa argomentare! e nemmeno discutere! no, sia mai! ci eravamo dimenticati che tu tiri il sasso e nascondi la mano solo per provocare il sottoscritto. dai, su, abbozzala che chai 40 anni. che altrimenti passi per un uomo ridicolo, e son certo che tu non lo sia.
    peraltro cè anche il tasto ignore se ti desse così fastidio la mia presenza nel forum. ti ho già invitato ad usarlo più di una volta, ma è chiaro che il tuo ludibrio sia altro.

    buona giornata

    ps. laureee ne ho due e ho anche un master a Parigi alla Sorbona. Ho anche collaborato con l'Università di sacramento in California per quasi un anno! shhhh, non lo dire a nessuno però! a te gira proprio questa cosa delle lauree e dello studio in generale eh. questa è la terza volta che le rimetti in ballo e non solo con me. ehhhh ssi! cosìè? pentito di non aver potuto fare determinati studi o solamente geloso di chi li ha fatti? perché, ripeto, questo è u argomento cardine e credo anche di aver già individuato la persona (e l'astio). i latini dicevano omnia munda mundi...

    quindi la mia parola non è assoluta e indiscutibile, tutta'altro. solo che fra dirlo e dimostrarlo cè di mezzo un po' tanta roba, e se non argomenti caro alex potresti palesarti solo per un uomo molto meschino, visto che questa tua entrata - e lo ripeto per la centesima volta - è solo rosicamento da kekka isterica. un comportamento da ragazzina di diciotto anni. lo dico soprtatutto perchè il sottoscritto e te hanno una 'stoira' recente su questo forum quindi ragiono di consguenza. e non ci vuole jung eh.

    non so che competenze tu abbia nella vita ma stai certo che se io non le possiedo non dico la mia tanto per ma piuttosto ascolto chi di un certo argomento ne sa più di me per esperienza o per studio mi sembra però proprio il minimo eh...




    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente Scritto da Taron Visualizza Messaggio
    Permettimi di dissentire Deltha...per me l ambientazione e la contestualizzazione di un film e' ben riuscita quando e' credibile e ben realizzata...Porkys ha un ambientazione perfetta, tutto e' perfetto, dalle location, alle macchine alle facce dei protagonisti, i filmacci italiani che hai citato sono proprio robaccia, altro che Porkys...ovvio che certe scene sono un po sopra le righe ed erano magari evitabili. L ambientazione anni50 vuole un po' cavalcare il successo di Grease, sia ambientare le vicende in un clima spensierato e positivo. Certo American Graffiti come film e' strepitoso, ma ciò non sminuisce Porkys, che ricordiamo e' una commediola diventata un cult, ma realizzata non una ma due spanne sopra la concorrenza. C erano dei cloni pazzeschi in giro, uno dei peggiori era Zattere, pupe, porcelloni e gommoni...un po' come il Pierino "ciotto" o il Pierino "secco" che cercavano di imitare Alvaro Vitali.
    no, non sono d'accordo taron, e te lho spiegato sopra: la cura estetica in Porky's secondo me non è così alta come nei film che te hai citato proprio perché non è un focus primario. certo, mica vanno in giro vestiti 'fuori moda' ma la cura che c'è anche su un Grease ad esempio è altra. c'è una bella differenza di messa in scena, enorme direi. comunque contento che ci siamo confrontati.

    per quanto rriguarda la qualità genereale del film rimango delle mie idee.
    Ultima modifica di Delthaindia; 23-03-15 alle 10:33

  20. #70
    Royal Guard L'avatar di Tommy
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    4.926
    Ragazzi per favore,

    e non dico null'altro che non sia già stato detto in passato.

  21. #71
    Royal Guard L'avatar di paolo83
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Catania, Italy
    Messaggi
    7.130
    La settimana scorsa ho visto Cenerentola, un film veramente carino
    Durante i trailer prima del film, ho visto quello di Pan e l'ho messo in lista fra quelli da andare a vedere

    Per quanto riguarda la sezione home video, ho visto di recente Jack Reacher, voto abbastanza positivo. Il genere di film mi piace: indagini, colpi di scena, azione...non è ai livelli della trilogia di Taken (li adoro tutti e 3, grande Liam Neeson) ma mi ha entusiasmato pure questo film.

  22. #72
    L'avatar di carafa
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Naples Italy
    Messaggi
    4.691
    Visto anche io Cenerentola non male ....non e' un capolavoro alla alice di burton ..
    Visto anche BIRDMAN E WHIPLASH ...il primo non lo riguarderei piu'' tipo la grande bellezza di sorrentino
    Whiplash oscar meritato per l'attore ottimo cast voto 9

  23. #73
    L'avatar di Granamir
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Tv-Pa
    Messaggi
    2.522
    Visto Mad Max fury road, molto bello! Andate a vederlo!!

  24. #74
    L'avatar di Delthaindia
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Kitten Town
    Messaggi
    1.531
    mad max è definitivo. uno dei film d'azione più belli mai visti.

    un 9 e non si prende di più solo perchè a livello di concept design dei personaggi, sopratutto nemici, avrei rpeferito qualcosa di meno fighetto e hipster e più postapocalittico classico. risultano un po' finti rispetto alle bande di motociclisti punk neri di pelle e di morchia ai quali ci ha abituato miller. ma è trovare il pelo nell'uovo e gusto personale.
    Ultima modifica di Delthaindia; 20-05-15 alle 21:19

  25. #75
    L'avatar di Charlie Brown
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Bologna - Italy
    Messaggi
    4.660
    ultimamente sono riuscito ad andare al cinema con una certa frequenza e con non poca soddisfazione:

    mad max fury road è senz'altro un gran bel film, riprende in pieno lo spirito della trilogia precedente senza mostrare stanchezza...
    convincente hardy nel sostituire gibson.

    mia madre di moretti non avrà la genialità di habemus papam, né l'intensità de la stanza del figlio (ed evito accuratamente paragoni
    con altri film precedenti, tipici dello "stile moretti"), ma è un buon film e non scivola nel patetico nonostante l'argomento delicato.
    menzione d'onore per il sempre ottimo turturro, capace di dare grande umanità ad un personaggio che in mano ad altri sarebbe risultato
    una macchietta.


    youth - la giovinezza di sorrentino è un film eccellente da tutti i punti di vista: splendidi personaggi, dialoghi ironici e surreali, colonna
    sonora semplicemente perfetta...fosse dipeso da me avrei premiato questo film con un oscar, più che la grande bellezza (ovviamente è un'opinione
    assolutamente personale).

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •